Al via la ventunesima edizione del Premio L’Oréal-UNESCO per le giovani ricercatrici

Parma, 30 novembre 2022 – È aperto il   bando per partecipare alla ventunesima edizione del Premio “L’Oréal Italia per le Donne e la Scienza”. Le ricercatrici interessate – di età inferiore o uguale a 35 anni (limite estendibile di un anno per ogni figlio) - potranno presentare la candidatura attraverso il sito https://www.forwomeninscience.com/ entro il 27 gennaio 2023. 

Il programma, promosso in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, nei suoi ventuno anni di storia ha premiato 106 ricercatrici, supportando i loro progetti di ricerca e i loro studi nel Paese.

Sono sei le borse di studio che verranno assegnate, ognuna del valore di 20 mila euro, nei campi delle Scienze della Vita, Scienze Ambientali, Matematica, Fisica, Chimica, Ingegneria e Tecnologie. Ad esaminare i progetti candidati sarà la commissione giudicatrice del Premio, composta da un panel di undici docenti universitari ed esperte ed esperti scientifici italiani.

Bando, regolamento completo e domanda di ammissione sulla piattaforma https://www.forwomeninscience.com/

Sei borse di studio del valore di 20 mila euro ciascuna. Candidature fino al 27 gennaio 2023

047 biologia, bioscienze.JPG No Sidebar (nella colonna di destra sotto il menu di navigazione contestuale se presente) Ricercatrice Nascondi

Alumni e Amici dell’Università di Parma: eletto il nuovo Consiglio

Parma, 30 novembre 2022 - Cambio ai vertici dell’associazione Alumni e Amici dell’Università di Parma. Dall’assemblea che si è svolta nei giorni scorsi è scaturito il nuovo Consiglio direttivo: Lucia Scaffardi, docente di Diritto costituzionale comparato, è la nuova Presidente. Succede nel ruolo ad Annamaria Cucinotta  docente di Ingegneria delle Telecomunicazioni, che resta comunque a far parte del Direttivo.

Nel board di Alumni e Amici – in carica per il prossimo triennio – molti i nuovi ingressi, in un mosaico accademico-scientifico che guarda in modo rilevante anche alla società civile e alle professioni. “Ho voluto fortemente questa accelerazione a un’apertura piena dell’associazione – spiega Lucia Scaffardi – per arricchire ulteriormente le attività e i contributi di chi l’Università non solo la vive quotidianamente, ma ha avuto modo di apprezzarla negli anni della formazione o del lavoro. Vogliamo non solo “restituire” una piccola parte di quanto ricevuto nel tempo ma anche far nascere un interscambio di esperienze che metta l’Università di Parma al centro di proposte e progetti utili al nostro territorio così come a livello nazionale e internazionale”.

Il nuovo Consiglio direttivo, che ha ricevuto il saluto augurale del Rettore Paolo Andrei, presente all’Assemblea anche per ringraziare il board uscente, è composto da Paolo Alinovi, Andrea Bertoneri, Lucia Bonanni, Natalia Borri, Ovidio Bussolati, Angela Cacopardo, Annamaria Cucinotta, Rosangela De Simone, Giulia Formici, Giorgia Ghirardini, Ilaria Maestri, Maria Cristina Ossiprandi, Davide Papotti, Giovanni Pattoneri, Marco Reggiani, Barbara Rondelli, Lucia Scaffardi, Elena Scalcon, Fabrizio Storti, Cristian Tundo. Tre i revisori legali (Pier Luigi Marchini, Giulio Tagliavini, Giovanni Fracasso) e altrettanti i probiviri (Andrea Errera, Gino Gandolfi, Germana Panzironi).

La composizione attuale, che rispetta una piena parità di genere, è caratterizzata dalla partecipazione della quasi totalità dei Dipartimenti insieme al personale tecnico amministrativo, a ricercatrici e ricercatori, dottorande e dottorandi, neolaureate e neolaureati, ma non mancano un magistrato, professioniste/i nell’ambito economico-finanziario, della comunicazione, della cultura e della ricerca, in Italia e all’estero.

Lucia Scaffardi ha chiamato come vicepresidenti di Alumni e Amici Ovidio Bussolati, docente di Patologia Generale e Direttore del Dipartimento di Medicina e Chirurgia, e Marco Reggiani, tra i fondatori dell’Associazione e Presidente di Stogit, società del gruppo Snam.

Sito Alumni e Amici dell'Università di Parma

Presidente Lucia Scaffardi, che succede nel ruolo ad Annamaria Cucinotta

No Sidebar (nella colonna di destra sotto il menu di navigazione contestuale se presente) Alumni Nascondi

5 dicembre: a “Pensare la vita” gli storici dell’associazione Premio Nobel per la Pace “Memorial Internazionale”

Parma, 29 novembre 2022 – Saranno due storici dell'associazione Memorial Internazionale, recentemente insignita del Premio Nobel per la Pace, gli ospiti dell’incontro in programma per lunedì 5 dicembre alle 18 a Palazzo del Governatore nell’ambito della dodicesima edizione del corso Pensare la vita, diretto da Ferruccio Andolfi, che quest’anno è dedicato al tema L’odio e i suoi antidoti.

La rassegna “Pensare la vita” è promossa dall’Associazione culturale La Ginestra con il sostegno del Comune di Parma e con il patrocinio di numerosi enti, tra cui l’Università di Parma.

Lunedì 5 dicembre a dialogare con Giulia De Florio  e Maria Candida Ghidini , dell’Università di Parma, sarà Sergej Bondarenko, storico di Memorial Internazionale, associazione fondata in Russia da Andrej Sacharov nel 1989 (e poi chiusa) ma attiva anche altrove e recentemente insignita del Premio Nobel per la Pace 2022. Sarà presente anche lo storico Nikita Lomakin, sempre di Memorial Internazionale.

“L’ultima parola contro l’odio”, questo il titolo dell’incontro che vuole essere anche, ma non solo, una preziosa testimonianza nella società russa.

Sergej Bondarenko è laureato in Storia e dal 2009 lavora a Memorial Internazionale. Negli ultimi cinque anni si è dedicato allo studio dei fascicoli d’indagine degli anni Trenta conservati nei principali archivi di Mosca. Svolge attività di didattica e divulgazione della storia per studenti e insegnanti, cura le mostre allestite da Memorial e partecipa a convegni nazionali e internazionali sui temi della memoria e sull’ironia nell’opera di Varlam Šalamov.

Nikita Lomakin è laureato in Storia all’Università statale di Mosca e dal 2013 è dottore ricerca in Storia medievale. Ha perfezionato la sua formazione all’Università Humboldt di Berlino e l’Università di Varsavia. Si occupa di ricerche sulla memoria, antropologia digitale e oral history. Lavora a Memorial Internazionale dal 2012 dove si occupa di progetti di digitalizzazione, in particolare della base dati degli archivi dell’associazione.

 

Appuntamento alle 18 a Palazzo del Governatore con Sergej Bondarenko e Nikita Lomakin. A condurre l’incontro Giulia De Florio e Maria Candida Ghidini dell’Università di Parma

Si Sidebar (nella colonna di destra sotto il menu di navigazione contestuale se presente) palazzo del governatore 1.jpg Nascondi

1 e 2 dicembre: all’Università di Parma “La Famiglia Tardoantica. Relazioni familiari e mobilità sociale alle soglie del III secolo”

Parma, 29 novembre 2022 – È dedicato a La Famiglia Tardoantica. Relazioni familiari e mobilità sociale alle soglie del III secolo il convegno internazionale di Diritto romano in programma per giovedì 1 e venerdì 2 dicembre nell’Aula dei Filosofi dell’Università di Parma (Sede centrale, via Università 12).

L'iniziativa rientra nel Ciclo di Colloqui Italo-Francesi che si svolge grazie alla collaborazione dell'Università di Parma con la Sorbonne Université (Paris), l'Université de Franche-Comté (Besançon) e ELR - European Legal Roots.

Giovedì 1° dicembre alle 15.30 l’apertura dei lavori, con i saluti istituzionali del Rettore Paolo Andrei, del Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, Studî politici e internazionali Giovanni Francesco Basini e del Direttore di ELR Salvo Randazzo. A seguire la presentazione dell’iniziativa scientifica da parte di Giusto Traina, docente di Storia romana alla Sorbonne Université, e di Salvatore Puliatti, docente di Diritto romano all’Università di Parma, e le diverse sessioni, con interventi di studiose e studiosi italiani ed europei. Il 2 dicembre si riprende alle 9.30, le conclusioni sono in programma intorno alle 13.

INFO
Federica De Iuliis, Marco Gardini - colloqui.italofrancesi@gmail.com
https://europeanlegalroots.weebly.com/colloqui-italo-francesi.html

Convegno internazionale di Diritto romano in Aula dei Filosofi

Si Sidebar (nella colonna di destra sotto il menu di navigazione contestuale se presente) un particolare della locandina Nascondi

6 dicembre: “PNRR ricerca e sviluppo: l'impegno dell'Università di Parma”

Parma, 29 novembre 2022 – Diretta streaming - S’intitola PNRR ricerca e sviluppo: l'impegno dell'Università di Parma l’incontro nel quale saranno presentati gli elementi essenziali dei progetti di ricerca PNRR che coinvolgono, in ruoli diversi, l’Ateneo. Progetti che prenderanno avvio grazie alle risorse stanziate dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e che porteranno ingenti finanziamenti all’Università. Si spazia dalla transizione ecologica alle tecnologie per l’agricoltura, dalla mobilità sostenibile alle scienze e tecnologie quantistiche, dall’alimentazione sostenibile alle neuroscienze e a molto altro.

L’incontro di presentazione è in programma martedì 6 dicembre alle 11.30 nell’Aula Magna dell’Università di Parma (Sede centrale, via Università 12).
Interverranno il Rettore Paolo Andrei  e il referente di Ateneo per i progetti PNRR Andrea Prati.

Sarà possibile assistere alla presentazione in diretta streaming collegandosi al sito web di Ateneo www.unipr.it    

Alle 11.30 in Aula Magna la presentazione dei progetti di ricerca

Aula Magna sede centrale Alle 11.30 in Aula Magna la presentazione dei progetti di ricerca Si Sidebar (nella colonna di destra sotto il menu di navigazione contestuale se presente) 6 dicembre: “PNRR ricerca e sviluppo: l'impegno dell'Università di Parma” PNRR Unipr Nascondi Diretta streaming