23 febbraio: il Ministro Anna Maria Bernini all’inaugurazione dell’anno accademico

Parma, 12 gennaio 2023 – Il Ministro dell’Università e della Ricerca Anna Maria Bernini interverrà all’inaugurazione dell’anno accademico 2022-23 dell’Università di Parma, in programma per giovedì 23 febbraio alle 10 all’Auditorium Paganini.

Oltre alla relazione del Rettore Paolo Andrei sono in programma come di consueto anche gli interventi della Presidente del Consiglio degli studenti Claudia Greco e della Presidente del Consiglio del Personale tecnico amministrativo Carla Sfamurri .

La prolusione sarà tenuta da Andrea Riccardi, Professore Emerito di Storia Contemporanea all’Università Roma Tre, Presidente della Società Dante Alighieri e Fondatore della Comunità di Sant'Egidio. 

Quella di quest’anno sarà una cerimonia particolare anche perché vi parteciperanno i Rettori e le Rettrici degli Atenei italiani, riuniti a Parma per i lavori dell’assemblea della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane - CRUI che si terrà quello stesso pomeriggio.

La cerimonia sarà trasmessa in diretta streaming sul sito web di Ateneo.

 

Cerimonia alle 10 all’Auditorium Paganini, prolusione di Andrea Riccardi. Nel pomeriggio assemblea della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane

No Sidebar (nella colonna di destra sotto il menu di navigazione contestuale se presente) unipr Nascondi

Accordo con l'Agenzia delle Entrate per potenziare i servizi e promuovere la legalità fiscale

Parma, 12 gennaio 2023 – Un protocollo d’intesa per fornire assistenza e consulenza sulla registrazione dei contratti di locazione alle studentesse e agli studenti dell’Ateneo e promuovere la legalità fiscale. A sottoscriverlo, nei giorni scorsi, sono state l’Agenzia delle Entrate – Direzione Regionale dell’Emilia-Romagna e l’Università di Parma, con numerose finalità:

  • facilitare la registrazione dei contratti di locazione allo sportello appositamente istituito negli Uffici di Ateneo che erogano servizi a studentesse e studenti
  • promuovere tra le studentesse e gli studenti dell’Ateneo la cultura della legalità fiscale contrastando il fenomeno degli affitti irregolari
  • semplificare i rapporti con i contribuenti e ampliare l’offerta di informazioni e assistenza
  • facilitare le procedure di assegnazione del codice fiscale all’utenza internazionale (studentesse, studenti e docenti).

A partire dal 17 gennaio 2023, ogni terzo martedì del mese (e con servizi aggiuntivi in occasione dei periodi di maggiore affluenza), un funzionario dell’Agenzia delle Entrate sarà presente alla Erasmus International Home di Ateneo (Sala riunioni, p. le San Francesco 3) per fornire assistenza e consulenza sulla registrazione dei contratti di locazione e per il rilascio del codice fiscale all’utenza universitaria internazionale. La collaborazione con l’Agenzia delle Entrate, che vanta già diverse iniziative congiunte quali ad esempio le campagne informative durante i Welcome Days per studentesse e studenti in scambio, si colloca in un contesto di miglioramento dei servizi a disposizione di studentesse e studenti e del personale di Ateneo.

Le modalità di prenotazione degli appuntamenti e di accesso al servizio saranno pubblicate sul sito dell’Ateneo, in questa pagina 

 

Dal 17 gennaio ogni terzo martedì del mese un funzionario dell’Agenzia sarà alla Erasmus International Home di Ateneo per consulenza e assistenza

Erasmus International Home studenti 2 No Sidebar (nella colonna di destra sotto il menu di navigazione contestuale se presente) Agenzia delle Entrate Nascondi

17 gennaio: a Medicina Veterinaria la benedizione degli animali

Parma, 12 gennaio 2023 - Martedì 17 gennaio, alle 11, davanti alle Scuderie del Dipartimento di Scienze Medico-Veterinarie dell’Università di Parma (strada del Taglio 10), sarà celebrata la benedizione degli animali, un’antica tradizione del mondo contadino legata alla ricorrenza di S. Antonio Abate, protettore degli animali.

La celebrazione, che avverrà alla presenza di @Roberta Saleri, Presidente del corso di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina Veterinaria, e di @Cecilia Quintavalla, Direttrice Sanitaria dell’Ospedale Veterinario Universitario Didattico, sarà tenuta dal Cappellano dell’Università don Umberto Cocconi.

Al termine della cerimonia si terrà la benedizione degli animali che sono ospitati all’interno delle stalle del Dipartimento e dell'Ospedale Veterinario Universitario Didattico.

La partecipazione è aperta a tutta la cittadinanza che voglia portare con sé i propri animali domestici, per far loro ricevere la benedizione.

La partecipazione è aperta a tutta la cittadinanza che voglia portare con sé i propri animali domestici

No Sidebar (nella colonna di destra sotto il menu di navigazione contestuale se presente) Veterinaria Nascondi

Fino al 30 maggio i “Martedì interlinguistici”

Parma, 12 gennaio 2023 – Ripartono con un nuovo ciclo i martedì interlinguistici nati all’interno dell’insegnamento di Interlinguistica dell’Università di Parma per avvicinarsi agli interessi di studentesse e studenti coinvolgendoli direttamente. Gli incontri, aperti a chiunque sia interessato, si terranno il 24 gennaio, il 7 marzo, l’11 aprile e il 30 maggio nel plesso di via D’Azeglio, sempre alle 17.30.

Il 24 gennaio in Aula C si parlerà di Dig Adlantisag: A mother tounge for a mother civilisation, la lingua che Marc Okrand, autore del Klingon di Star Trek, ha inventato per “Atlantis, l’impero perduto” della Disney, con Giulia Campailla che, dopo la laurea triennale in Lettere all’Università di Parma, si dedica, nella magistrale, all’ambito della filologia e della storia antica, con la passione per la Linguistica.

L’incontro del 7 marzo, in Aula H, è dedicato a L’Impero di Valyria e l’Alto valyriano: il laboratorio linguistico di Game of thrones. Introdurrà alla creazione linguistica di David J. Peterson, uno dei più famosi conlanging nell’odierno mondo dello spettacolo, Marco Laudieri, laureando magistrale in Lettere Classiche e Moderne dell’Università di Parma.

Accento e discriminazione: dallo shibbolet del Libro dei Giudici al T-glottaling dell’inglese londinese è il tema che l’11 aprile, in Aula C, affronterà Francesca Arenella che, dopo aver conseguito la laurea triennale in Mediazione Linguistica e Culturale all’Università di Napoli L’Orientale con una tesi in lingua inglese sul tema, è oggi studentessa del corso di laurea magistrale in Language Sciences and Cultural Studies for Special Needs all’Università di Parma. Si tratterà, partendo dalla narrazione contenuta nel Libro dei Giudici (12. 1-6) - dove si narra che, a seguito di un combattimento, i Galaaditi volevano impedire la fuga agli Efraimiti sopravvissuti, individuandoli attraverso il loro modo di parlare - di come l’accento possa essere oggetto di discriminazione anche in tempi moderni, ad esempio relativamente all’inglese del Cockney.

Il 30 maggio, in Aula B, si discuteranno Il Dothraki e l’ipotesi Sapir-Whorf: il primo è un’altra delle lingue create da David J. Peterson per la serie televisiva Game Of Thrones, la seconda è la teoria della relatività linguistica che si fonda sull’assunto che la struttura della lingua influenzi la visione del mondo, la percezione e la cognizione di chi la parla. Ne parlerà Stefania Lombardi che, che dopo aver conseguito la Laurea Triennale in Lettere Moderne all’Università di Bologna, è oggi laureanda magistrale in Lettere Classiche e Moderne all’Università di Parma.

Per maggiori informazioni: davide.astori@unipr.it

Organizzati all’interno dell’insegnamento di Interlinguistica dell’Università di Parma. Gli incontri si terranno nel plesso di via D’Azeglio alle 17.30

Si Sidebar (nella colonna di destra sotto il menu di navigazione contestuale se presente) Chiostro Via d'Azeglio Nascondi

Il Laboratorio di Tecnologie Mediche Sperimentali ed Applicate nel progetto europeo “Increase Research Capacities in Kosovo”

Parma, 12 gennaio 2023 - Il Laboratorio di Tecnologie Mediche Sperimentali ed Applicate del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Parma parteciperà al progetto europeo “Increase Research Capacities in Kosovo”.

Finanziato dall’Unione Europea tramite EuropeAid per un importo complessivo di quasi 1 milione di euro, il progetto include il King’s College London (leading institution), l’Università degli studi di Milano, l’Università di Pristina (Kosovo) e l’Università di Parma.

Verterà su studi di nanotossicologia ambientale e nanomedicina inalabile nella ricerca medica cardiovascolare e coprirà la formazione di dottorande, dottorandi e postdoc kosovari che verranno preparati nelle Università del partenariato per tutta la durata del programma (30 mesi).  L’avvio è previsto per il 1° di marzo

L’Università di Parma, e nello specifico il Laboratorio di Tecnologie Mediche Sperimentali ed Applicate (TecMed Lab) diretto da Michele Miragoli ,  da un lato viene dunque  coinvolta nella formazione internazionale di studentesse, studenti e docenti, dall’altro attrae finanziamenti europei volti ad incrementare e valorizzare la ricerca medico-scientifica .

Il TecMed Lab si occupa di studiare i meccanismi aritmici ed eventuali terapie. Recentemente ha scoperto che il particolato ambientale inalato può agire direttamente sul cuore introducendo aritmie; tuttavia ha anche dimostrato che la stessa via di somministrazione può essere usata per veicolare nanoparticelle terapeutiche direttamente nel tessuto cardiaco.

Al centro, studi di nanotossicologia ambientale e nanomedicina inalabile nella ricerca medica cardiovascolare. Saranno formati dottorande, dottorandi e postdoc kosovari. Finanziamento complessivo di quasi 1 milione di euro

No Sidebar (nella colonna di destra sotto il menu di navigazione contestuale se presente) Medicina Al centro, studi di nanotossicologia ambientale e nanomedicina inalabile nella ricerca medica cardiovascolare. Saranno formati dottorande, dottorandi e postdoc kosovari. Finanziamento complessivo di quasi 1 milione di euro Nascondi

13 gennaio: chiuse tutte le strutture dell’Ateneo

Parma, 10 gennaio 2023 - L'Università di Parma comunica che venerdì 13 gennaio, in occasione della Festività di Sant'Ilario, patrono della città di Parma, tutti gli uffici ed edifici dell’Ateneo resteranno chiusi, con eccezione di quelli con obbligo di apertura istituzionale, cioè le strutture di assistenza ospedaliera.

Sarà chiuso anche il ParmaUniverCity Info Point, punto di informazione dell’Ateneo nel sottopassaggio del Ponte Romano a fianco di piazza Ghiaia.

L’Università di Parma riaprirà regolarmente, osservando i consueti orari di apertura al pubblico, lunedì 16 gennaio.

L’Università di Parma riaprirà regolarmente lunedì 16 gennaio

No Sidebar (nella colonna di destra sotto il menu di navigazione contestuale se presente) Università di Parma, palazzo centrale Nascondi

16 gennaio: "La ricerca per le nuove sfide della strategia europea Farm to Fork"

Parma, 10 gennaio 2023 – Lunedì 16 gennaio a partire dalle 15.30 l’Aula Magna dell’Università di Parma ospiterà la presentazione dei risultati delle borse di ricerca 2022 assegnate dalle Università dell’Emilia-Romagna e delle tesi vincitrici del Premio Giordana Masetti 2022 nell’ambito del programma di attività di Europass, struttura regionale di raccordo con l’European Food Safety Authority (EFSA).

La ricerca per le nuove sfide della strategia europea Farm to Fork il titolo dell’appuntamento.

L’incontro si aprirà con i saluti istituzionali del Rettore Paolo Andrei , di Francesco Raphael Frieri (Regione Emilia-Romagna) e di Alberto Spagnolli (European Food Safety Authority). Sarà introdotto e moderato da Gabriele Costantino (Università di Parma).

La prima parte sarà dedicata alla presentazione dei risultati delle borse di ricerca. Elisabetta Stopponi (Università di Bologna) si concentrerà sulla “Valutazione della shelf-life secondaria di semi-conserve vegetali trattate ad alte pressioni idrostatiche” (introduce la docente Francesca Patrignani) mentre Sara Demaria (Università di Ferrara) parlerà di “Risposta delle colture allo stress ambientale e composizione geochimico-isotopica: analisi della letteratura in ottica di applicazioni per tracciabilità filiere agroalimentari” (introducono i docenti Lorenzo Ferroni ed Elena Marrocchino). Spetterà quindi a Rebecca Secchi (Università di Modena e Reggio Emilia) illustrare la “Valutazione di antimicrobici al fine dell'incorporazione in imballaggi attivi” (introduce il docente Fabio Licciardello); a Giulia Bulla (Università Cattolica del Sacro Cuore) fare il punto su “Uso di microrganismi biostimolanti per il controllo di Alternaria e relative micotossine sul pomodoro” (introduce la docente Paola Giorni); a Gabriele Gagliardi (Università di Parma) parlare di “Tecnologie emergenti nella tracciabilità degli alimenti: uno strumento a supporto del mercato dei Novel Food” (introduce il docente Gianni Galaverna ).

Terminata la parte sulle borse di ricerca, avrà luogo la presentazione delle tesi vincitrici del Premio Giordana Masetti 2022: Francesco Ricchi (Università di Modena e Reggio Emilia)  illustrerà la tesi di laurea “Valutazione in vitro dell'attività virucida di un imballaggio  alimentare attivo basato su monogliceridi contro un Coronavirus umano e altri virus”, mentre Maria Olga Varrà (Università di Parma) presenterà la tesi di dottorato “Prevenzione delle frodi e valutazione della sicurezza nei settori della pesca e dell'acquacoltura attraverso strategie di analisi rapida”.

Nell’Aula Magna dalle 15.30 la presentazione dei risultati delle borse di ricerca assegnate dagli Atenei dell’Emilia-Romagna e delle tesi vincitrici del Premio Giordana Masetti 2022 nell’ambito del programma di attività di Europass

Si Sidebar (nella colonna di destra sotto il menu di navigazione contestuale se presente) Incontro Nell’Aula Magna dalle 15.30 la presentazione dei risultati delle borse di ricerca assegnate dagli Atenei dell’Emilia-Romagna e delle tesi vincitrici del Premio Giordana Masetti 2022 nell’ambito del programma di attività di Europass Nascondi