Parma, 1° giugno 2022 - Dal 23 al 27 agosto l'Istituto Alcide Cervi di Gattatico promuove la XIV edizione della Scuola di Paesaggio “Emilio Sereni”, dedicata quest’anno al rapporto fera paesaggio e viabilità.

L’iniziativa è realizzata con la collaborazione delle Università di Parma, Modena e Reggio Emilia, Molise, Camerino, CRIAT Bari, Firenze, Bologna, Basilicata, Catania, Cagliari, Macerata, Padova, Perugia, Salerno, Tuscia, Politecnico Torino.

La Scuola intitolata a Emilio Sereni, importante storico del paesaggio agrario italiano, è una delle più consolidate esperienze formative sui temi paesaggistici e si propone quale sede di elaborazione di linee strategiche per il governo del territorio. Allestita nella sede dell’Istituto Cervi, dove è conservato anche il patrimonio librario e archivistico di Sereni, costituisce una feconda occasione d’incontro fra università, scuola e governo del territorio.

L’edizione di quest’anno è dedicata al rapporto tra paesaggio e infrastrutture, inteso come esito del bisogno ineludibile dell’uomo di spostarsi nello spazio, di connettere luoghi e persone, merci e culture, città e campagne. Basata su un approccio multidisciplinare – dalla storia all’urbanistica, dalla geografia all’ecologia, dall’economia all’antropologia – tramite lezioni, laboratori, visite di studio e altre iniziative collaterali, la Scuola «Emilio Sereni» si rivolge a tutti i soggetti che a vario titolo si occupano di paesaggio e di territorio, in particolare a coloro che operano nei campi della formazione e della ricerca, dell’amministrazione, della pianificazione, tutela e valorizzazione delle risorse territoriali, dello sviluppo rurale e del rilancio dei territori fragili, delle attività imprenditoriali in ambito rurale, della promozione dei beni culturali e della educazione al paesaggio.

Per frequentare la Scuola di Paesaggio “Emilio Sereni” è necessaria l'iscrizione, compilando il modulo scaricabile dal sito www.istitutocervi.it.

È prevista l’assegnazione di borse di studio a studenti (di età inferiore ai 35 anni) iscritti a corsi di Laurea, Laurea magistrale, Scuole di Specializzazione, Dottorati, Master, giovani Architetti e giovani iscritti agli Ordini professionali.

Modified on