Criteri di Valutazione

L'utilizzo deliberato e non deliberato degli agenti biologici nelle attività di didattica e di ricerca viene disciplinato dal Titolo X del D.Lgs.81/2008.

Per uso deliberato s'intende quando gli agenti biologici vengono introdotti intenzionalmente nel ciclo lavorativo per essere trattati, manipolati o trasformati ovvero per sfruttarne le prorietà biologiche.

Si parla di esposizione potenziale e quindi di uso non deliberato quando la presenza dell'agente biologico (anche di gruppo 4) non è diretta ad un vero e proprio uso nel ciclo lavorativo.

L'impiego di agenti biologici di gruppo 2 e 3 implica la comunicazione all'organo di vigilanza locale da parte del datore di lavoro mentre l'uso di agenti biologici del gruppo 4 è sottoposto all'autorizzazione preventiva da parte del Ministero della Salute.

Nella valutazione del rischio occorre prevedere un'analisi delle fasi lavorative tenendo conto in particolare dei seguenti punti:

  • classificazione degli agenti biologici;
  • informazione sulle malattie che possono essere contratte;
  • potenziali effetti allergici e tossici;
  • correlazione tra eventuali patologie dei lavoratori con l'attività svolta;
  • eventuali ulteriori situazioni rese note dall'autorità sanitaria competente;
  • sinergismo tra i vari gruppi di agenti biologici manipolati.

Nelle attività per le quali la valutazione a messo in evidenza rischi per la salute dei lavoratori, il datore di lavoro fornisce ai lavoratori, sulla base delle conoscenze disponibili, informazioni ed istruzioni, in particolare per quanto riguarda:

  • i rischi per la salute dovuti agli agenti biologici utilizzati;
  • le precauzioni da prendere per evitare l’esposizione;
  • le misure igieniche da osservare;
  • la funzione degli indumenti di lavoro e protettivi e dei dispositivi di protezione individuale ed il loro corretto impiego;
  • le procedure da seguire per la manipolazione di agenti biologici del gruppo 4;
  • il modo di prevenire il verificarsi di infortuni e le misure da adottare per ridurne al minimo le conseguenze.
Modificato il