L’Ateneo adotta una politica di valorizzazione e incentivazione del trasferimento tecnologico, per contribuire allo sviluppo sociale, culturale ed economico del territorio, mettendo a disposizione di imprese, enti pubblici e professionisti il proprio know-how innovativo, le strutture, l’esperienza e la professionalità dei propri docenti e ricercatori.

Per rafforzare il rapporto con il territorio, tra il mondo accademico e quello imprenditoriale, l’Ateneo prevede la possibilità di plurime modalità di collaborazione, tramite convenzioni di ricerca e altre modalità di interazione. Il trasferimento di conoscenza sul territorio e l’interazione fra l’attività di ricerca scientifica ed attività sociali - economiche, si attuano, ad esempio, attraverso la cessione da parte dell’Università, in proprietà o in licenza, dei brevetti inerenti le invenzioni industriali generate all’interno dell’Università stessa, la concessione in licenza di brevetti, la costituzione congiunta di società di capitali con caratteristiche di spin-off e/o Start-up, la possibilità di beneficiare in via diretta ed immediata dell’attività di ricerca qualificata condotta da figure di elevatissima specializzazione.

Le linee guida indicano in modo sistematico i principali strumenti dell’Università di Parma per il “sistema imprese” del territorio, richiamando anche le agevolazioni di natura fiscale.

Modificato il

Contenuti correlati