Criteri di Valutazione

L’attività di valutazione viene sviluppata attraverso l’analisi effettuata sul campo delle attività in cui è presente la movimentazione manuale dei carichi ed elaborando successivamente i dati ottenuti.

Per il processo di valutazione del rischio si provvede ad individuare:

  • le aree in cui viene svolta la MMC;
  • il personale coinvolto;
  • le attività che comportano compiti di MMC.

Sono state inoltre considerati:

  • i dispositivi di protezione individuale eventualmente già utilizzati;
  • le misure di prevenzione e protezione attuate;
  • le norme comportamentali.

In base ai punti sopra esposti devono essere caratterizzate le operazioni nelle quali è presente il rischio derivante dalla movimentazione manuale dei carichi.

Per ogni operazione viene realizzata la valutazione del rischio utilizzando il metodo NIOSH/SNOOH e CIRIELLO che è in grado di determinare, per ogni azione di sollevamento e spinta-traino, il cosiddetto “limite di peso raccomandato” attraverso un’equazione che, a partire da un massimo peso ideale sollevabile in condizioni ideali, considera l’eventuale esistenza di elementi sfavorevoli e tratta questi ultimi con appositi fattori di demoltiplicazione.

Per ogni operazione sono state compilate le schede con i risultati ottenuti applicando il metodo di calcolo sopra citato e considerando sempre le condizioni peggiori.

Se l’indice di sollevamento risulta essere superiore ad 1 occorre intervenire per ridurre il rischio adottando ad esempio i seguenti interventi:

  • limitare il peso movimentato;
  • suddividere il materiale movimentato;
  • non superare l’angolo di rotazione di 90°;
  • l’operatore deve essere in posizione stabile;
  • afferrare il carico con sicurezza e possibilmente sempre con entrambi le mani;
  • tenere il carico il più vicino possibile al corpo;
  • evitare la torsione del busto girando tutto il corpo e muovendo i piedi;
  • tenere la schiena ben eretta e distesa, mai piegare la schiena;
  • per sollevare le cassette dal basso è necessario piegare le ginocchia;
  • la schiena non deve mai essere curva;
  • realizzare una formazione specifica sulla movimentazione manuale dei carichi.
Modificato il