Autocertificazioni

In base all'articolo 15 della legge 183/2011, in vigore dal 1 gennaio 2012, le Pubbliche Amministrazioni e i Gestori di pubblici servizi non possono più richiedere né accettare dai privati certificati prodotti da altri uffici pubbliciIn questi casi il cittadino deve autocertificare il possesso dei requisiti richiesti.
Le Pubbliche Amministrazioni e i Gestori di pubblici servizi (compresi gli Ordini) sono obbligati ad accettare le autocertificazioni, pena la violazione dei doveri d'ufficio.

Inoltre il decreto-legge n. 76/2020, (convertito con legge n. 120/2020) ha introdotto una novella (agli artt. 2, comma 1, e 71, comma 4, del dpr n. 445/2000) in materia di dichiarazioni sostitutive di certificazione, che sono misura di semplificazione documentale non più soltanto nei rapporti tra cittadino e pubbliche amministrazioni o gestori di pubblici servizi, ma anche nei rapporti con privati. I privati sono tenuti ad accettare la dichiarazione sostitutiva e possono richiedere, con il consenso del dichiarante, un controllo all’amministrazione competente al rilascio della relativa certificazione, che è tenuta a fornire conferma scritta, anche attraverso l’uso di strumenti informatici o telematici, della corrispondenza di quanto dichiarato con le risultanze dei dati in suo possesso.

Le autocertificazioni riguardanti la carriera universitaria sono reperibili nella propria area riservata (Servizi>Servizi online>Servizi di segreteria online).

Certificati

In ottemperanza a tale norma, l'Università di Parma rilascia esclusivamente certificati in bollo validi ed utilizzabili solo nei rapporti tra privati, sui quali è riportata la dicitura prevista dalla legge: "Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi".

Per ottenere il rilascio dei certificati in bollo, gli studenti e/o laureati possono inviare specifica richiesta (MODULO A13) via mail alla propria Segreteria Studenti; è necessario inoltrare la richiesta dalla propria mail istituzionale o, in alternativa, allegare copia del proprio documento di riconoscimento.

La segreteria provvederà ad addebitare nel profilo web l’importo delle marche da bollo dovute, da assolvere in modo virtuale mediante PagoPA (verrà addebitato l’importo della una marca da bollo per la richiesta e di una ulteriore marca per ogni certificato richiesto: è previsto per legge un addebito ogni quattro facciate).

Una volta ricevuto il versamento la Segreteria provvederà all’invio del documento richiesto via mail.

Si precisa che i certificati da utilizzare all'estero si rilasciano solo in bollo: qualora si richieda un certificato con la firma del funzionario amministrativo delegato il rilascio del certificato può non essere immediata.

Non saranno evase richieste incomplete.

Modificato il

Contenuti correlati

Segreterie studenti

Le segreterie studenti si occupano di tutte le procedure amministrative (immatricolazione, trasferimenti, domanda di laurea, ecc.).
Scopri di piùSegreterie studenti