Alma universitas studiorum parmensis A.D. 962 - Università di Parma

Parma, 6 ottobre 2023 - “PACE. Quale pace? Per chi? Cosa vuol dire pace? La mia pace è anche la tua?” è il titolo dell’evento organizzato dall’Università di Parma e che si terrà mercoledì 11 ottobre, dalle 14 alle 18, a Palazzo del Governatore.

L’appuntamento si aprirà con i saluti istituzionali della Direttrice del Centro Universitario per la Cooperazione Internazionale (CUCI) dell’Università di Parma Nadia Monacelli , dell’Assessora regionale alla Cooperazione Internazionale allo sviluppo Barbara Lori, del Sindaco di Parma Michele Guerra e di Sara Avanzini dell’Associazione per l’Amicizia Italia Birmania Giuseppe Malpeli.

La parola passerà quindi al giornalista esperto di Sud-est asiatico Massimo Morello, all’attivista per i diritti delle popolazioni originarie in Amazzonia Cintia Guajajara e al fotogiornalista impegnato nella documentazione dei flussi migratori Francesco Malavolta, intervistati, rispettivamente, da Clelia D’Apice, Augusta Nicoli (Università di Parma) e Francesca Bigliardi (CSV Emilia).

Le riflessioni finali saranno affidate all’Assessora alla Partecipazione, Associazionismo, Quartieri del Comune di Parma Daria Jacopozzi, alla Presidente di CSV Emilia Elena Dondi e alla docente dell’Università di Parma Vincenza Pellegrino .

Attraverso il racconto di un giornalista, un’attivista e un fotografo impegnati a raccogliere le esperienze di persone e popoli che stanno difendendo il proprio diritto all’autodeterminazione e alla pace, l’incontro si propone quindi di offrire sguardi diversi intorno alla condizione di pace e ai percorsi che possono condurre ad essa.  La pace intesa innanzitutto come costruzione collettiva di sapere, di concetti sulla buona vita, sull’ordine sociale desiderato, che diano spazio a punti di vista plurali. In questa prospettiva l’evento si inserisce all’interno delle iniziative di sensibilizzazione previste nel progetto strategico SOGNAZIONE improntato a favorire il dialogo tra contesti diversi tra cui la Regione Emilia-Romagna, il Brasile e il Myanmar.

L’incontro si rivolge ai giovani e alle giovani che sanno svolgendo il servizio civile, alle studentesse e agli studenti dell'Università di Parma, e più in generale a chiunque sia interessato.

 

Modificato il