Parma, 19 settembre 2022 – Si discuterà di cartografia storica come motore di valorizzazione sostenibile venerdì 23 e sabato 24 settembre all’Università di Parma e all’Archivio di Stato di Parma, nel convegno internazionale di studi Immagine del passato, patrimonio del futuro. La cartografia storica per la valorizzazione sostenibile di territori e comunità, realizzato in occasione delle Giornate europee del patrimonio 2022. Il convegno, organizzato dal Dipartimento Culture e civiltà dell’Università di Verona, dal Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università di Parma e dal Dipartimento di Scienze della formazione dei beni culturali e del turismo dell’Università di Macerata con l’Archivio di Stato di Parma, si svolge nell’ambito del Progetto di Ricerca di Interesse Nazionale FONTES. Fonti geostoriche e sistemi informativi per la conoscenza e la gestione dei rischi ambientali e culturali, promosso anche da CNR-IRPI sede di Torino.

Nel corso della “due giorni” metodologie e casi di studio di regioni italiane ed europee saranno presentati per fare il punto sul valore che l’importante fonte iconografica riveste, insieme al suo contesto documentale, per la comprensione delle identità e dell’evoluzione delle città, delle infrastrutture e dei territori, in un’ottica rivolta non tanto e solo al passato ma anche verso il futuro, in chiave di sviluppo sostenibile.

Il comitato scientifico è composto da Valentina Bocchi (Archivio di Stato di Parma), Pierluigi Feliciati (Università di Macerata), Fabio Luino (CNR IRPI, Torino), Carlo Mambriani  (Università di Parma) e Lucia Masotti (Università di Verona).

Il convegno si aprirà al Polo didattico di via Kennedy (Aule K 8-K10) il 23 settembre alle 10 con i saluti istituzionali. A seguire la prima sessione, presieduta da Lucia Masotti. Nel pomeriggio, alle 15, all’Archivio di Stato di Parma, la presentazione del volume Itinerari di Smeraldi - Rappresentazione e governo del territorio nell’opera di un cartografo farnesiano (1580-1634) a cura di Lucia Masotti e Fabio Stocchi. Alle 16.30 sempre nelle Aule K8-K10 la seconda sessione, presieduta da Carlo Mambriani. Sabato 24 alle 10 all’Archivio di Stato la terza e ultima sessione, presieduta da Maria Luisa Sturani dell’Università di Torino.

 

Modificato il