Parma, 3 agosto 2022 – Per l’UniPR Racing Team, la “squadra corse” dell’Università di Parma, ottimi riscontri dalla stagione di gara 2022 di Formula Student. Il Team ha partecipato alle competizioni internazionali di Formula Student Netherlands e Formula Student Czech Republic, al TT Circuit di Assen (Paesi Bassi) e all'autodromo di Most (Repubblica Ceca), e dalla doppia trasferta è tornato con un risultato da incorniciare: la prima top ten all’estero della sua storia.

“L’Unipr Racing Team è davvero un fiore all’occhiello per la nostra Università – commenta il Rettore Paolo Andrei  -. Il fatto che l’intera organizzazione sia affidata a studentesse e studenti, che con il supporto dei docenti e dei gruppi di ricerca universitari devono affrontare tutte le difficoltà legate alla realizzazione del progetto, costituisce un valore aggiunto enorme, sia in chiave tecnica e di apprendimenti, in un’ottica relazionale e sotto il profilo del lavoro di squadra. Già lo scorso anno i risultati erano stati ottimi, ora sono a dir poco straordinari.  
Ai ragazzi e alle ragazze del Team, di cui siamo molto orgogliosi, vanno i più sentititi complimenti e ringraziamenti miei e di tutto l’Ateneo, e un grande in bocca al lupo per i prossimi appuntamenti”.
 

Al Formula Student Netherlands, terzo per competitività del circuito Formula Student, l’UniPR Racing Team si è piazzato al 14° posto nella classifica generale della categoria elettrica.
La prima parte di gara è stata dedicata alle prove statiche: apprezzati l'idea di Business (un’academy per piloti), il livello di dettaglio del Business Plan e il modo in cui è stato presentato ai giudici; valutata positivamente, nella prova del Cost & Manufacturing, l’accuratezza dell'analisi dei costi di realizzazione della vettura; nell’Engineering Design ben valutate, nonostante l’elevato livello della competizione, le soluzioni alternative e all’avanguardia presenti sulla vettura, che hanno permesso al Team di guadagnare punti.

Sono poi state superate con successo tutte le ispezioni tecniche, che comprendono un controllo completo della rules compliance della batteria, della parte elettrica e della parte meccanica della vettura, a dimostrazione della qualità del progetto e dell'ottima realizzazione della nuova PSR 02-S.
Nonostante lo straordinario impegno, le strette tempistiche non hanno permesso di partecipare agli eventi dinamici di Skidpad, Autocross e Acceleration. Nell'ultimo giorno di gara il Team è riuscito a prendere parte alla prova di Endurance, dove la monoposto ha espresso un ottimo potenziale arrivando in scioltezza al cambio pilota di metà prova. Dopo la sosta però, al 13° giro, purtroppo un problema elettronico ha costretto al ritiro.

A soli quattro giorni dalla gara nei Paesi Bassi l'UniPR Racing Team ha partecipato alla competizione successiva in Repubblica Ceca, dove si è classificato 8°: appunto prima top ten estera della sua storia.
Ancora una volta le prove statiche sono state decisamente soddisfacenti, permettendo di ottenere ottimi punteggi.
Per quanto riguarda le ispezioni tecniche (che da quest’anno l’organizzazione ha voluto più severe per alzare il livello di competitività) quello dell’Università di Parma è stato tra i pochissimi team a superarle tutte, dimostrando la qualità del lavoro svolto durante tutto l'anno e accedendo di diritto alle prove dinamiche. Dopo aver ottenuto un 4° posto nella prova di Acceleration e un 6° posto nello Skidpad, sfortunatamente la monoposto ha accusato problemi elettronici che non hanno permesso di sostenere la prova di Autocross; gli stessi problemi si sono poi ripresentati nella prova di Endurance, in cui la vettura è scesa in pista ma non è riuscita ad arrivare al traguardo.

Il Team è rientrato dalla trasferta con tanti nuovi stimoli e obiettivi per la prossima stagione, con la consapevolezza di aver portato in pista una monoposto sicuramente competitiva che può migliorare ancora di più.

Modificato il