Alma universitas studiorum parmensis A.D. 962 - Università di Parma

Il PUP - Polo universitario penitenziario di Parma fa parte della rete dei Poli esistenti in alcuni Atenei italiani, i quali negli anni hanno avviato progetti analoghi per garantire il diritto allo studio universitario a studenti detenuti e oggi sono riuniti in una Conferenza nazionale (la Conferenza Nazionale dei Delegati dei Rettori per i Poli Universitari Penitenziari - CNUPP) istituita presso la CRUI. La specificità del Polo Universitario di Parma è quella di accogliere studenti detenuti in regime di alta sicurezza, presentandosi quindi come una sfida particolare nel panorama nazionale.

Oltre agli esami, alle sedute di laurea e agli incontri con i docenti, all’interno dell’Istituto Penitenziario si tengono incontri di orientamento e brevi cicli di lezioni in presenza di studenti detenuti e non. In questo contesto, il diritto allo studio diviene diritto alla classe, all'incontro con persone che provengono dall'esterno, con le quali pensare introdurre cultura.

Per accompagnare gli studenti-detenuti nel percorso di studio e assisterli nell’espletamento di tutte le attività connesse alla carriera universitaria, è prevista la presenza di tutor, studenti iscritti all’Università alle lauree magistrali o a Corsi di Dottorato.

Negli anni, il Polo Universitario Penitenziario di Parma ha moltiplicato le attività che coinvolgono la città rispetto al tema del carcere: nella sede del PUP (Vicolo dei Mulini, 5 - 43121 Parma PR) si svolgono seminari per studenti e cittadini a partire dai materiali elaborati in carcere.

Da tutto questo impegno culturale è nata una rivista trimestrale dal titolo Cerchioscritti.

 

Il PUP - Polo universitario penitenziario spiegato ai cittadini

Modificato il

Contenuti correlati

LA CONOSCENZA È LIBERTÀ

Il public engagement è l’insieme delle attività, senza scopo di lucro, rivolte a un pubblico non accademico con valore educativo, culturale e di sviluppo della...
Scopri di piùLA CONOSCENZA È LIBERTÀ