Alma universitas studiorum parmensis A.D. 962 - Università di Parma

L’Università degli Studi di Parma ha aderito al Progetto di formazione PA 110 e lode, iniziativa proposta dal Dipartimento della Funzione Pubblica per promuovere, favorire e incentivare l’iscrizione del personale in servizio nelle pubbliche amministrazioni ai corsi di studio attivati nel nostro Ateneo. L’iniziativa è stata avviata il 7 ottobre 2021, a seguito della sottoscrizione del Protocollo tra il Ministro per la Pubblica Amministrazione e la Ministra dell’Università e della Ricerca, in base al quale i dipendenti pubblici possono iscriversi a condizioni agevolate a corsi di studio, master universitari e corsi di formazione e alta formazione di interesse per le attività delle amministrazioni pubbliche.

Il progetto rientra inoltre tra gli obiettivi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, che prevede una strategia di intervento per il miglioramento in termini di efficienza e di efficacia delle amministrazioni pubbliche.

L’Università degli Studi di Parma, tramite deliberazioni adottate dal Senato Accademico, nella seduta del 28 giugno 2022, e dal Consiglio di Amministrazione, nella seduta del 30 giugno 2022, ha aderito all’iniziativa che ha portato al perfezionamento con il Ministro della PA di un Protocollo di Intesa, sottoscritto in data 19 luglio 2022, finalizzato a proporre, a partire dall’anno accademico 2022/2023, una serie di corsi di formazione universitaria a tutti i dipendenti pubblici, provenienti da qualsiasi Ente e da qualsiasi territorio.

Corsi disponibili

L’offerta formativa proposta dall’Università di Parma per l’anno accademico 2023/2024 comprende i seguenti corsi:

CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI DI I LIVELLO E CICLO UNICO

ECONOMIA E MANAGEMENT

L-18 Scienze dell'economia e della gestione aziendale

GIURISPRUDENZA

LMG/01 Classe delle lauree magistrali in giurisprudenza

INFORMATICA

L-31 Scienze e tecnologie informatiche

INGEGNERIA DELLE TECNOLOGIE INFORMATICHE

L-8 Ingegneria dell’informazione

INGEGNERIA GESTIONALE

L-9 Ingegneria industriale

SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI

L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali

SERVIZIO SOCIALE

L-39 Servizio sociale

 

CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI DI II LIVELLO

AMMINISTRAZIONE E DIREZIONE AZIENDALE

LM-77 Scienze economico-aziendali

FINANZA E RISK MANAGEMENT

LM-77 Scienze economico-aziendali

GIORNALISMO, CULTURA EDITORIALE, COMUNICAZIONE AMBIENTALE MULTIMEDIALE

LM-19 Informazione e sistemi editoriali

INGEGNERIA GESTIONALE

LM-31 Ingegneria gestionale

INTERNATIONAL BUSINESS AND DEVELOPMENT

LM-77 Scienze economico-aziendali

LANGUAGE SCIENCES AND CULTURAL STUDIES FOR SPECIAL NEEDS

LM-39 Linguistica

PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI SOCIALI

LM-87 Servizio sociale e politiche sociali

RELAZIONI INTERNAZIONALI ED EUROPEE

LM-52 Relazioni internazionali

SCIENZE INFORMATICHE

LM-18 Informatica

TRADE E CONSUMER MARKETING

LM-77 Scienze economico-aziendali

 

MASTER UNIVERSITARI DI I LIVELLO

 

MASTER UNIVERSITARI DI II LIVELLO

Requisiti di ammissione

Per essere ammessi ai corsi sopra indicati, è necessario essere dipendente di una pubblica amministrazione ed essere in possesso dei seguenti requisiti, conformemente alla normativa vigente:

  • corso di studio di I livello: diploma di scuola secondaria superiore di durata quinquennale o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo. L’ammissione è consentita anche a chi possiede diplomi rilasciati da istituti di istruzione secondaria superiore di durata quadriennale presso i quali non era attivo l’anno integrativo. In questo caso, anche in deroga alla disciplina vigente di Ateneo, gli obblighi formativi aggiuntivi saranno assolti in funzione della tipologia di studenti;
  • corso di studio di II livello: titolo di studio universitario di durata triennale, ovvero altro titolo di studio conseguito anche all'estero e riconosciuto idoneo in base alla normativa vigente;
  • master universitario di I livello: titolo di studio universitario di durata almeno triennale, ovvero altro titolo di studio conseguito anche all'estero e riconosciuto idoneo in base alla normativa vigente;
  • master universitario di II livello: titolo di studio universitario di durata almeno quinquennale o laurea vecchio ordinamento, ovvero altro titolo di studio conseguito anche all'estero e riconosciuto idoneo in base alla normativa vigente.

Il numero massimo di dipendenti pubblici che possono essere ammessi ai corsi di laurea e di laurea magistrale è determinato in modo da garantire il rispetto dei criteri di sostenibilità in termini di docenza di riferimento degli stessi corsi. Per ciascun master universitario è definito il numero massimo di dipendenti pubblici ammessi alle iniziative formative che potranno beneficiare della scontistica prevista; i candidati beneficiari saranno determinati secondo l’ordine della graduatoria di ammissione.

Modalità di frequenza

Generalmente la frequenza delle lezioni frontali dei corsi di laurea, laurea magistrale e laurea magistrale a ciclo unico non è obbligatoria, mentre per i master universitari di I e II livello la frequenza è obbligatoria, conformemente a quanto indicato nelle schede dei bandi di ammissione.

Le lezioni vengono erogate in presenza, nel rispetto delle esigenze formative e dell’orario delle lezioni indicato nel calendario ufficiale, predisposto in coerenza alle “Linee guida per la progettazione, l’organizzazione, la gestione e la pubblicazione dell’orario delle lezioni dei corsi di studio dell’Università di Parma”. Il materiale didattico predisposto a cura della/del docente si configura quale strumento funzionale a migliorare la partecipazione e l’inclusività dell’esperienza formativa e viene messo a disposizione di tutte le studentesse e gli studenti al fine di favorire il processo di apprendimento. In particolare, viene rivolta specifica attenzione anche alle esigenze formative di studentesse/studenti lavoratrici/lavoratori e studentesse/studenti appartenenti alle fasce deboli, mettendo a disposizione anche adeguati supporti videoregistrati se funzionali alla miglior comprensione delle tematiche affrontate nel corso dell’insegnamento. Il materiale didattico predisposto a cura della/del docente secondo le linee generali sopra richiamate viene depositato sulla specifica piattaforma ad accesso riservato a tutte le studentesse e a tutti gli studenti dello specifico insegnamento. 

Relativamente ai master universitari, le modalità didattiche previste sono indicate nelle schede dei singoli corsi.

Le verifiche di profitto si svolgono esclusivamente in presenza, secondo quanto previsto dal Regolamento Didattico di Ateneo.

Non sono applicate le eventuali propedeuticità tra esami di profitto indicate nei Regolamenti didattici dei corsi di studio.

Contribuzione studentesca

Per l’iscrizione ai corsi di studio di I e II livello è prevista l’applicazione di una riduzione in misura pari al 30% calcolato sulla quota di contribuzione studentesca a carico dello studente dipendente pubblico e stabilita in ossequio alle previsioni delle deliberazioni in materia di contribuzione studentesca adottate dal Consiglio di Amministrazione dell’Università di Parma. Sono comunque a carico dello studente dipendente pubblico l’importo della tassa regionale (€ 140,00) e l’imposta di bollo (€ 16,00), conformemente a quanto indicato nel Manifesto degli Studi dell’Ateneo.

Per i master universitari di I e II livello è prevista l’applicazione di una riduzione pari al 30% sulla tassa di iscrizione prevista per il singolo master.

I dipendenti pubblici iscritti ai corsi di studio di I e II livello che beneficiano del suddetto sconto non possono richiedere il rimborso dei contributi di iscrizione a seguito dell’eventuale ottenimento di borsa di studio (la borsa di studio regionale non è prevista per i master universitari). Pertanto, anche in caso di ottenimento di borsa di studio non si ha diritto ad alcun esonero e il versamento contributivo è dovuto nella misura precedentemente indicata.

I dipendenti pubblici iscritti ai corsi di laurea di I e II livello beneficiano delle suddette agevolazioni contributive per l’iscrizione agli anni successivi se conseguono almeno la metà dei CFU previsti per ciascun anno di corso e per un numero massimo di anni pari alla durata legale del corso più due.

Le agevolazioni economiche sono valide solo per le nuove iscrizioni e sono usufruibili fino a quando viene mantenuto lo status di “dipendente della Pubblica Amministrazione”.

Inoltre, al fine di favorire la più ampia partecipazione ai suddetti corsi nella prospettiva dello sviluppo delle competenze dei dipendenti della pubblica amministrazione, il Dipartimento della Funzione Pubblica può prevedere, al termine di ogni anno accademico per ciascuno studente dipendente pubblico iscritto, il rimborso di quota parte del contributo di iscrizione versato, solo ove siano rispettati i criteri previsti.

Modalità di iscrizione

Le scadenze per presentare domanda di immatricolazione sono le stesse stabilite per la generalità degli studenti che intendano iscriversi a corsi di studio oppure a master universitari.

Lo studente dipendente pubblico che intende immatricolarsi ad uno dei corsi di laurea o di laurea magistrale contemplati dall’iniziativa è tenuto a seguire le indicazioni riportate nel Manifesto degli Studi e/o nelle pagine web dedicate e/o nei bandi di ammissione, ivi comprese quelle relative alle modalità di pagamento della contribuzione. 

Per i corsi di studio è inoltre tenuto ad inviare, via e-mail, alla Segreteria Studenti di riferimento, un’autocertificazione della propria condizione di dipendente pubblico (Autocertificazione status dipendente pubblico).

Per i master universitari è previsto al momento dell’iscrizione al concorso che il candidato provveda a caricare l'autodichiarazione relativa allo status di dipendente pubblico a tempo determinato o indeterminato.

Abbreviazione di corso e tempo parziale

Il dipendente pubblico che è già in possesso di un titolo accademico italiano o estero oppure di una carriera universitaria interrotta prima del conseguimento del titolo potrà chiedere la valutazione della sua carriera pregressa ai fini dell’abbreviazione di corso.

A tal fine potrà essere presentata domanda di conseguimento di seconda laurea, re-immatricolazione a seguito di rinuncia/decadenza o abbreviazione di corso, secondo le modalità indicate nella Manifesto degli Studi.

Per quanto concerne i Master, è possibile richiedere il riconoscimento di eventuali crediti pregressi nella misura massima del 50% dei crediti formativi universitari previsti dal piano di studi.

Relativamente ai corsi di laurea di I e II livello, è possibile chiedere all’atto dell’immatricolazione la tipologia di iscrizione a tempo parziale.

Comunicazione degli elenchi degli iscritti

L’Università comunica al Dipartimento della Funzione Pubblica, entro tre mesi dalla scadenza del termine delle iscrizioni, l’elenco degli immatricolati che hanno selezionato, in fase di iscrizione, lo status “Dipendente pubblico” affinché venga verificato l’effettivo status di dipendente pubblico di ciascuno studente.

Contatti per informazioni

L’U.O. Carriere Studenti (carrserv.studenti@unipr.it) per informazioni su modalità di accesso e procedure di iscrizione ai corsi di laurea, laurea magistrale e laurea magistrale a ciclo unico.

L’U.O. Formazione Post-Lauream (master.formazionepermanente@unipr.it) per informazioni su modalità di accesso e procedure di iscrizione ai master universitari.

L’U.O. Contributi e Diritto allo Studio (sertasse@unipr.it) per informazioni su contribuzione universitaria.

L’U.O. Progettazione Didattica e Assicurazione della Qualità (progettazione.didattica@unipr.it) per informazioni su proposte e collaborazioni dell’Ateneo nell’ambito del Piano di formazione denominato “Ri-formare la PA. Persone qualificate per qualificare il Paese”, in attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Modificato il

Contenuti correlati